Caffè

Rischi meteo sui raccolti 24/25 e speculazione alimentano la volatilità del mercato

Giovedì, 23 Maggio 2024

BREAKING NEWS 21 GIUGNO:

USDA ha pubblicato il “Coffee: World Markets and Trade” con un aggiornamento dei fondamentali di mercato e le prime previsioni per la campagna 24/25.

  • Produzione Brasile: 69,9 milioni di sacchi, +5,4% vs. 23/24;
  • Produzione Vietnam: 29 milioni di sacchi, -0,3% vs. 23/24;
  • Produzione Colombia: 12,4 milioni di sacchi, +1,6% vs. 23/24;
  • Produzione Indonesia: 10,9 milioni di sacchi, +33,7% vs. 23/24.

Complessivamente, la produzione globale è prevista raggiungere circa 176 milioni di sacchi, +4% vs. 23/24. A fronte di un aumento meno che proporzionale dei consumi (+2%), il mercato andrebbe incontro a un surplus di 5,6 milioni di sacchi e il livello di approvvigionamento aumenterebbe dal 14,3% al 15,1%.


Il mercato continua a registrare una volatilità straordinaria. Sulla piazza finanziaria The ICE, i prezzi della varietà robusta, dopo aver superato quota 4.500 $/t nella seconda metà di aprile, hanno prima registrato un -18% per poi rimbalzare del 16% da metà maggio. Dinamiche analoghe hanno caratterizzato anche la varietà arabica che, nello stesso periodo, dopo un calo del 16%, ha segnato un +10%.

L’incertezza sull’entità dei raccolti 24/25 (in particolare in Vietnam), esposti a meteo incerto, rappresenta la principale fonte di volatilità ed espone il mercato a fenomeni speculativi. Gli operatori non commerciali sono sbilanciati in acquisto; molti investitori si spostano dal mercato del cacao a quello del caffè.

VIETNAM

Dopo il deludente raccolto 23/24, limitato da un meteo sfavorevole, preoccupa l’impatto di quest’ultimo anche sul nuovo raccolto. Volcafè, nell’ultimo aggiornamento di mercato, ha condiviso l’aspettativa di un raccolto 24/25 a 24 Mio bags, il peggiore degli ultimi 13 anni, a causa della siccità legata al fenomeno di El Nino che rappresenta ancora il principale fattore di rischio per le rese. Tuttavia, secondo fonti locali, gli altopiani centrali del Vietnam, dopo i primi mesi dell’anno particolarmente secchi, hanno registrato un aumento delle precipitazioni da inizio maggio, il che lascia spazio all’ipotesi di condizioni colturali migliori da qui all’inizio del raccolto (ottobre 2024). 

BRASILE

La raccolta 24/25 è iniziata. Secondo Safras and Mercado, al 14 maggio era stato raccolto il 10% del totale previsto di 70 Mio bags (+5% vs. 23/24), rispetto al 9% della scorsa campagna. In particolare, l’arabica ha raggiunto il 7% del totale rispetto al 4% della scorsa campagna e le aspettative si confermano di un raccolto più abbondante del 23/24. In ritardo, invece, la raccolta di robusta (16% vs. 18% la scorsa campagna) dove si segnala una maturazione tardiva; relativamente a questa varietà, tra gli operatori è diffusa la percezione di rese leggermente inferiori al previsto, il che potrebbe essere conseguenza del caldo eccessivo della fine dello scorso anno che ha colpito i raccolti in un momento delicato.

Conab (Companhia Nacional de Abastecimento) ha pubblicato un aggiornamento delle previsioni sulla produzione brasiliana di caffè per la campagna 24/25 (mar-feb):

  • Arabica: 42,11 milioni di sacchi, +8,2% vs 23/24 e +3,3% rispetto alla previsione di gennaio;
  • Robusta: 16,71 milioni di sacchi, +3,3 % vs 23/24 e -3,6% rispetto alla previsione di gennaio, confermando le preoccupazioni sopracitate;
  • Totale: 58,81 milioni di sacchi, +6,8% vs 23/24 e +1,30% rispetto alla previsione di gennaio.

INDONESIA

USDA, nel Coffee Annual Report pubblicato il 17 maggio, prevede una produzione 24/25 (apr-mar) a 10,9 Mio bags, +42% rispetto alla campagna 23/24 (rivista a ribasso da 9,7 Mio bags a 7,7 Mio bags). In particolare, le proiezioni sono di un +51% per la varietà robusta, da 6,3 Mio bags a 9,5 Mio bags e del 4% per la varietà arabica da 1,35 Mio bags a 1,4 Mio bags. L’aumento sarebbe riconducibile ad un miglioramento delle rese, soprattutto nella zona sud di Sumatra (principale area di produzione di Robusta) dove, nonostante le segnalazioni di ritardi nell’inizio della raccolta, le rese sono previste aumentare del 6%. Conseguentemente al miglioramento dell’offerta, le esportazioni sono previste aumentare del 32% a 7 Mio bags e le importazioni – dopo il record toccato nella campagna corrente – calare del 17% a 1,5 Mio bags.

COLOMBIA

USDA, nel Coffee Annual Report pubblicato il 20 maggio, prevede una produzione 24/25 (ott-set) a 12,4 Mio bags, +2% rispetto alla campagna 23/24 (rivista a rialzo da 11,5 Mio bags a 12,2 Mio bags). Tuttavia, complessivamente la produzione rimane ancora inferiore rispetto ai livelli pre-21/22, limitata ancora dagli effetti di El Nino e dagli scarsi investimenti dei produttori. Anche le esportazioni sono previste aumentare del 2% a 12 Mio bags, con gli USA che rimangono il principale Paese di destinazione (40%) seguiti dall’UE (23%).

INDIA

USDA, nel Coffee Annual Report pubblicato il 3 maggio, prevede una produzione 24/25 (ott-set) a circa 6 Mio bags, -1,5% rispetto alla campagna 23/24 (6,1 Mio bags). Le aspettative di una contrazione produttiva sono riconducibili ad una prevista riduzione delle rese, le quali avrebbero risentito delle scarse precipitazioni pre-monsoniche (marzo/maggio).


La pressione rialzista legata a “weather market” (incertezza meteo) e speculazione compensa congiunturalmente il potenziale ribassista di un graduale miglioramento del livello degli stock di borsa e di un buon flusso di offerta proveniente da Brasile e Colombia.

  • Gli stock certificati di borsa di arabica, a maggio, hanno registrato il quinto mese consecutivo di aumento (+16% vs aprile 2024), toccando il livello più alto da febbraio 2023; terzo mese consecutivo di aumento per la varietà robusta (+20% vs. aprile 2023), al livello più alto da giugno 2023.
  • In Brasile, come mostrano gli ultimi dati di Cecafèad aprile le esportazioni di arabica hanno registrato un +40% rispetto ad aprile 2023in aumento del 445% le spedizioni di robusta. A livello cumulato(lug-apr), i volumi totali esportati hanno superato del 33% i livelli dello stesso periodo della scorsa campagna, raggiungendo circa 36,3 Mio bags. Si tratta di circa l’83% del totale previsto da USDA di 43,8 Mio bags (+21% vs. 22/23), rispetto a una media delle precedenti tre campagne del 74%.
  • In Colombia, gli ultimi dati della Federazione dei produttori di caffè (Fedecafè) mostrano come, ad aprile, la produzione sia aumentata del 31% rispetto ad aprile 2023 (+8% le esportazioni). A livello cumulato (ott-apr), produzione ed export risultano in aumento rispettivamente del 16% e del 10% rispetto allo stesso periodo 22/23.

 

  • Prezzi

  • Supply/Demand & Trade

Informativa
Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Avvio Cron Job