Latte e Derivati

Ancora ritardi nelle consegne latte in Germania e Francia, rischi rialzisti almeno fino al Q2 2022

Martedì, 28 Settembre 2021

Continuano i rallentamenti delle consegne di latte in aree produttive chiave dell’UE con produzioni che, oltre ad essere in calo stagionale, mantengono un ritardo evidente rispetto allo scorso anno. A inizio settembre, in Germania il ritardo rispetto allo scorso anno è del 2,3%; 4,2% in Francia.

A livello UE, la Commissione mostra una produzione nel periodo gennaio-luglio dello 0,1% inferiore rispetto allo stesso periodo del 2020. Una chiara anomalia per un mercato che vede uno strutturale trend di aumento delle rese. Il calo delle consegne di latte ha impattato anche sulle principali trasformazioni: WMP: -11%, SMP: -4,3%, Burro: -1,3%.

Meteo avverso, rincaro dei mangimi e dei fattori produttivi si confermano i principali driver del calo dell’offerta.

I mercati, dopo una leggera flessione tra giugno e luglio (seguendo l’unica fase dell’anno in cui il gap delle consegne latte si stava riducendo), sono tornati in una marcata fase rialzista:

Da fine luglio, nella piazza di Kempten, Burro +12%, SMP +10%, WMP +5% ed Edamer +3%. Sul listino nazionale da segnalare soprattutto gli aumenti del latte spot e della crema. A Milano lo spot intero tedesco segna un +22% da maggio ed è ai livelli pre-pandemia; +20% l’aumento sulla crema in circa 2 mesi.

Nelle altre aree produttive l’offerta mostra invece segnali incoraggianti. Tra gennaio e luglio la  produzione di latte in USA e Nuova Zelanda è aumentata rispettivamente del 2,3% e 4,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In particolare le aspettative per il picco produttivo, tra settembre e ottobre, in Nuova Zelanda sono molto alte (il 21 settembre l’indice GDT ha rallentato la sua fase di aumento). I rincari e i rallentamenti causati dalla pandemia alla logistica via mare ostacolano tuttavia il trade.

La domanda interna in UE, dopo una fase di tranquillità, anche riconducibile alle ferie, è tornata ad animarsi, l’export è invece alleggerito dalla competitività del prodotto USA.

  • Prezzi

  • Supply/Demand & Trade

 

Informativa
Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Avvio Cron Job