Uva Passa

Mercato turco ancora in tensione, incertezza sul prossimo raccolto

Venerdì, 21 Giugno 2024

TURCHIA

Il mercato della sultanina turca, da inizio maggio, risulta stabile su livelli di prezzo record, ad oltre 3.600 $/t.

In uno scenario di stock estremamente bassi e domanda relativamente rigida, a supportare ulteriormente le quotazioni contribuisce il timore che il prossimo raccolto 24/25 non sia sufficiente a consentire un adeguato recupero di scorte.

Dopo il raccolto deludente 23/24, confermato da INC a 206.000 t - al livello più basso dalla campagna 15/16 -, INC proietta una produzione 24/25 a 250.000 t, +21% rispetto alla campagna corrente e in linea con le precedenti anticipazioni Areté.

Tuttavia, si tratterebbe di una produzione comunque inferiore rispetto alla media delle precedenti cinque campagne pre-23/24 (circa 300.000) e sulla quale persistono anche elementi di incertezza legati alle ondate di caldo anomalo e alle grandinate delle ultime settimane, che hanno in parte colpito la regione di Manisa.

Intanto la domanda continua a mostrare una certa rigidità. Secondo i dati della Turkish Aegean Association, dall'inizio della campagna (settembre-maggio), i volumi esportati risultano inferiori solo del 10% rispetto allo stesso periodo 22/23 – un calo decisamente meno che proporzionale rispetto a quello che ha interessato l’offerta -.

SUD AFRICA

INC ha rivisto a rialzo la stima di produzione 23/24 da 79.000 t a 83.700 t, +46% rispetto alla scorsa campagna, +36% rispetto alla media delle precedenti tre campagne. Questo dato risulta coerente con le recenti stime fornite da Raisins South Africa di 95.000 t - superiore al dato INC in quanto quest’ultimo esclude la quota di prodotto non commercializzabile-.

L’aumento sarebbe riconducibile a un meteo favorevole per lo sviluppo colturale, con precipitazioni ben distribuite durante l’anno.

Per quanto riguarda la prossima campagna 24/25, sebbene ancora distante, le prime proiezioni INC sono di un nuovo record produttivo a 90.000 t, +8% rispetto alla 23/24.


Nonostante il maggior livello di offerta, i prezzi del prodotto sudafricano risultano in tensione, supportati da una pressante domanda in uno scenario globale deficitario. La quotazione della Thompson, consegnata UK, da fine aprile ha registrato un aumento del 6% superando 2.500 £/t. Anche la varietà golden, da inizio anno, risulta ancorata su valori superiori a 3.300 $/t; si tratta di prezzi inferiori solo a quelli raggiunti nel Q3 2022.

Con il mercato turco deficitario e i prezzi elevati del prodotto sudafricano, si sta assistendo a un incremento della domanda anche verso altre origini maggiormente competitive e finora marginali nel panorama degli esportatori. In particolare, si segnala un aumento delle esportazioni cinesi: da gennaio ad aprile 2024, i volumi esportati hanno quasi raggiunto 26.000 t, +206% rispetto allo stesso periodo del 2023, un record assoluto.

  • Prezzi

  • Supply/Demand & Trade

Informativa
Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Avvio Cron Job