Pistacchi

Aspettative di aumenti produttivi 24/25 in Turchia e Iran

Martedì, 28 Maggio 2024

USA

L’Administrative Committee for Pistachios ha pubblicato lo “shipment report” di aprile.

Le spedizioni (export + interne) di aprile, nonostante il calo stagionale, sono state superiori del 9% rispetto ad aprile 2023, segnando un record per il mese. In particolare:

  • L’export, benchè inferiore del 35% rispetto a marzo 2024, ha registrato un record per il mese, +4% rispetto ad aprile 2023. Da inizio campagna (set-apr), i volumi esportati hanno superato 330.000 t, segnando un +68% rispetto allo stesso periodo 22/23 e toccando un nuovo record storico per il periodo. Il 50% del prodotto esportato ha avuto come destinazione l’Asia (a livello cumulato +92% vs. 22/23) - e circa il 30% l’Europa (a livello cumulato +76% vs. 22/23).
  • Le spedizioni interne sono aumentate del 23% rispetto ad aprile 2023 (-1% rispetto al mese precedente). A livello cumulato (set-apr), +4% rispetto allo stesso periodo della scorsa campagna.

Nonostante la domanda record, le scorte commercializzabili, al 30 aprile, risultavano ancora superiori del 19% rispetto allo stesso periodo della scorsa campagna, complice un’offerta 23/24 record, stimata a circa 678.000 t (+69% vs. 22/23).

Relativamente alla prossima campagna 24/25, L'International Nut and Dried Fruit Council (INC), in occasione della conferenza di Vancouver di inizio maggio, ha pubblicato la prima previsione di produzione. Le aspettative sono di un raccolto di circa 499.500 t –in linea con le anticipazioni Areté- in calo del 26% rispetto alla campagna corrente. Tuttavia, si tratterebbe di una campagna di scarica eccezionale, +49% rispetto alla media delle precedenti tre campagne di scarica, con rese inferiori che saranno parzialmente compensate dall’entrata in produzioni di nuovi ettari.

L’elevata disponibilità di prodotto 23/24 e le aspettative di un abbondante raccolto di “scarica” 24/25 hanno trasmesso ribassi alle quotazioni. Da inizio maggio, la quotazione del pistacchio 21/25, consegnato Europa, ha registrato un calo del 6%.

IRAN

L’Iran Pistachio Association (IPA) e INC hanno rilasciato la prima proiezione di produzione 24/25: 200.000 t, +10% rispetto al raccolto 23/24 (stimato da INC a 180.000 t). Si tratterebbe della seconda campagna consecutiva di aumento, al livello più alto dal 19/20; tuttavia, da qui a inizio raccolta (settembre) restano da valutare i possibili impatti del meteo invernale e primaverile non particolarmente favorevole.

TURCHIA

Turkstat, il 24 maggio, ha pubblicato il “Crop production 1° estimation” con la prima previsione di produzione 24/25. Le aspettative sono di un raccolto di “carica” record a 294.000 t, +64% rispetto al 23/24 (stimata a 176.000 t). Il dato risulta comunque inferiore rispetto alla prima proiezione condivisa da INC di 400.000 t, +122% rispetto alla campagna corrente.

Nonostante la buona disponibilità di prodotto e le prospettive di un record 24/25, i prezzi continuano a mantenersi elevati - supportati dal contesto macroeconomico e da rigidi consumi interni – e le esportazioni rimangono limitate. Secondo i dati TIM, le esportazioni da inizio campagna (set-apr), sebbene in aumento del 66% rispetto allo stesso periodo della scorsa campagna, risultavano ancora inferiori del 31% rispetto alla media delle due campagne precedenti (20/21-21/22).

  • Prezzi

  • Supply/Demand & Trade

Informativa
Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Avvio Cron Job